Come creare una newsletter. | Il Negozio 2.0

Come creare una newsletter

Non sai come creare una newsletter per fidelizzare i tuoi clienti?

Impara in pochi semplici passi!

newsletter per fidelizzare il cliente

Come si fa a fidelizzare un cliente? Facile, bisogna seguirlo continuamente in modo che non si possa dimenticare della tua azienda, dei servizi che offri e di quanto è stato contento l'ultima volta che è passato nel tuo negozio!

Un metodo efficace per restare impresso ai tuoi clienti è quello di creare una newsletter aziendale da inviare ai tuoi clienti in modo che si ricordino di te (e tornino!).

Come inviare una newsletter aziendale


Prima di impostare la tua newsletter aziendale devi scegliere il mezzo con cui farla arrivare all'attenzione dei tuoi clienti. Non ci sono tantissime alternative:

  • Una newsletter via email è forse il metodo più comune visto che è diretto, ti permette di avere molta libertà nei contenuti che invii e molto spazio. L'unico problema è che spesso le email o non vengono lette o finiscono in spam.

  • Una newsletter via posta può in rari casi essere un'opzione pur essendo un metodo a dir poco antiquato. Si tratta di un metodo abbastanza costoso ma che può avere un senso specialmente se lavori in settori B2B (ossia se i tuoi clienti sono delle aziende e non dei privati).

  • Una newsletter via sms è il metodo più diretto ed immediato per raggiungere il cliente: ha il vantaggio che gli sms li leggiamo tutti ma ha lo svantaggio del poco spazio disponibile per i contenuti.

Come in tutte le cose - ahimè - non c'è una risposta esatta su come fare una newsletter aziendale ma, in generale, il consiglio che ti do è il seguente: se i tuoi clienti sono aziende scegli o la posta cartacea (ad esempio per inviare cataloghi o brochure) o le email (specialmente se hai a che fare con altre PMI).

Invece, se i tuoi clienti sono persone scegli le email o gli sms e, in particolare, scegli gli sms se devi convincere i clienti ad alzarsi dal divano e venire in negozio!

Le newsletter via email.


Il concetto di newsletter inviata via email non è nuovo: già da anni molte aziende utilizzano questo metodo e, nonostante tutti noi siamo infastiditi dalle email di spam che ci troviamo nella casella di posta senza sapere bene come, continuano ad utilizzarlo: se ancora è usato, vuol dire che funziona... c'è poco da fare!

La verità è che è un metodo sostanzialmente a costo zero e quindi, anche se funziona una mail su mille che invii, ci guadagni comunque.

Ma qual è il segreto per fare una newsletter via email che funziona?

Occorre dare contenuti di valore al cliente che la riceve: il cliente deve aprire la mail, la deve leggere e deve essere contento di averlo fatto. L'unico modo è che il contenuto sia utile ed interessante, altrimenti apre la prima che gli invii e si cancella dalla newsletter subito dopo...

Facciamo un esempio: sono cliente di Intesa Sanpaolo e la banca mi invia ogni settimana una newsletter che si chiama PuntoSette ed ogni mese la PuntoMese dove mi aggiorna sulle novità finanziarie, sui problemi politici ed economici e su quello che Intesa fa per evitare che danneggino me che sono loro cliente.

La leggo sempre molto volentieri perché in una paginetta mi riassumono e spiegano tutte le notizie della settimana... evitandomi perdite di tempo non da poco (ecco l'utilità!) e nel frattempo, ovviamente, cercano di propormi qualche servizio extra o qualche nuovo piano di investimenti...e, ammetto, non mi dà fastidio ed in un paio di occasioni ho anche abboccato e non me ne sono pentito.

Se vuoi vedere altri esempi di newsletter via mail ti consiglio AirBNB, Booking.com, AltaLex, American Express o eDreams, tutti casi molto diversi di newsletter che, a mio parere, sono davvero ben fatte.

Ora ti manca solo un software adatto per fare direct marketing, ti consiglio di provare Directo e non ne potrai fare più a meno!

Le newsletter via posta cartacea.


In America si dice "old school never dies" ossia "la vecchia scuola non muore mai" e questo è il caso delle newsletter via posta cartacea che ancora oggi, nell'epoca degli smartphone, continuano ad avere successo.

Perché ancora funziona? Beh perché ci fidiamo di più della carta stampata: quando ci arriva una mail sentiamo sempre profumo di offerta commerciale, di virus, di tentativo di phishing e partiamo già prevenuti. La carta stampata invece ci fa sentire più sicuri e questo vale, a maggior ragione, per le persone di una certa età che magari non hanno dimestichezza con l'informatica.

Basta pensare a quanto la gente si fidi di più dei giornali piuttosto che dei siti internet (o almeno dei siti internet di giornali cartacei tipo il Corriere della Sera o Repubblica!).

Quando fare una newsletter cartacea? La risposta è, prima di tutto, una questione di soldi: la carta costa e quindi conviene usarla se il prodotto che cerchi di vendere ha un prezzo elevato (tipo un macchinario, un mobile ecc.) altrimenti è molto probabile che ci perderai del denaro!

Per questo la consiglio per i settori B2B dove, tendenzialmente, il singolo prodotto costa di più o le quantità acquistate sono molto elevate.

Alcuni esempi che puoi approfondire sono ad esempio Ikea (che vende mobili, ovviamente), la Metro o l'Altasfera (che sono grossisti di almentari). Tutte queste società hanno cataloghi cartacei ben fatti che inviano ai propri clienti a cadenza mensile.

Le newsletter via sms.


Infine, un metodo che puoi decidere di provare è quello della newsletter via sms: pratico, diretto e aggressivo.

Non posso neanche dire che si tratti di una vera e propria newsletter perché, necessariamente, il contenuto di un sms è estremamente sintetico. Si tratta piuttosto di un invito all'azione diretto che puoi fare, ogni tot, ai tuoi clienti proponendo offerte, occasioni, eventi o promozioni.

Ti devi procurare un software di direct marketing che gestisca gli sms online (altrimenti costa troppo) e prepararti ogni mese o ogni due settimane delle proposte da inviare ai tuoi clienti per portarli nel tuo negozio. Questo è l'uso migliore dell'sms: spingere il cliente a venire da te attratto da un'offerta o da un evento per poi vendergli tutto quello che desideri.

Visto che questo metodo è secondo me uno dei più efficaci per una PMI ho addirittura scritto un articolo dedicato agli sms promozionali da cui trarre ispirazione.


Vorresti creare una newsletter via SMS
ma non sai come fare?


Scopri DIRECTO




Directo è il programma per realizzare campagne professionali di marketing, che arrivano direttamente nello smartphone del cliente. Directo è semplice da usare ed è pensato per professionisti e imprenditori.


Articoli consigliati

Esempi di promozioni per la tua attività

Come scrivere sms promozionali

I 10 fattori per migliorare la soddisfazione del cliente

PMI Cloud

Richiedi informazioni

Contattaci